COPPA ITALIA, SIS ROMA IN FINALE


Pubblicato il 10 febbraio 2018

Non era facile e questo lo si sapeva. Ma la SIS va in finale di coppa Italia con merito, dopo aver dato vita ad una bella battaglia sportiva contro Cosenza. Parte subito forte la formazione calabrese con i gol di Citino e Silvia Motta cui replicano una positiva Tankeeva e Gual, autrice poi di tre reti in totale. Sono tanti gli errori commessi dalle nostre ragazze che in più di una circostanza non seguono i dettami dell’allenatore ma nel complesso, grazie anche alle reti di Gual (rigore), Tankeeva e Galardi, creano comunque gioco ed occasioni. Si va al riposo sul punteggio di 3-6 per la SIS.

Nella ripresa Cosenza entra in vasca con un altro piglio, riducendo sensibilmente le distanze fino al gol del 6-7 firmato da Svetlana Kuzina che sorprende Sparano con un pallonetto. Ultimo quarto da batticuore: la Beduina di Galardi che buca Gorlero ed il gol di Citino su disattenzione della difesa capitolina fanno presagire ad un ultimo tempo molto equilibrato. Picozzi in controfuga e Sinigaglia mettono di fatto fine alla gara segnando il +3 Sis – 8 a 11 – ad 1.30″ circa dalla fine della gara. Finisce 9-11 con la Sis che può festeggiare la seconda finale stagionale dopo quella di Fin Cup.

Il CT Formiconi a fine gara commenta così il passaggio in finale: “Contava vincere e lo abbiamo fatto anche se gli errori, specialmente sotto porta, sono stati tantissimi e molti dei quali sicuramente evitabili. Ora attendiamo chi tra Bogliasco e Catania sarà la nostra avversaria di domani nella finalissima”.

CITTA’ DI COSENZA-SIS ROMA 9-11 (2-2, 1-4, 3-1, 3-4)
Città di Cosenza: Gorlero, Citino 3, Gallo, De Mari 1, Motta S. 3, De Cuia, Kuzina 2, Nicolai, Di Claudio, Presta, Motta R., Nistico, Sena. All. Capanna.
Sis Roma: Sparano, Tabani, Gual 3, Marani, Giovannangeli, Tankeeva 2, Picozzi 1, Sinigaglia 1, Galardi 3, Centanni 1, Giachi, Ambrosini, Brandimarte. All. Formiconi
Arbitri: Ercoli e Pascucci.
Note: uscita per limite di falli Kuzina nel quarto tempo. Nel secondo tempo ammonito il tecnico della Roma Formiconi per proteste. Nel terzo ammonito il tecnico del Cosenza Capanna, sempre per proteste.